Il 28 dicembre scorso è stato pubblicato sul blog di Fabio Giglietto, Nextmedia e society.org, il post dal titolo: Adozione ed utilizzo dei social media negli atenei italiani. Si tratta di un’analisi, realizzata da Giglietto (docente e ricercatore presso l’Università di Urbino Carlo Bo) e Alessandro Lovari, con l’obiettivo di calcolare il cosiddetto University Social Media Performance Index, spiegato qui.

Sono state analizzate le homepage dei siti Internet di tutti gli atenei italiani alla ricerca dei link agli spazi ufficiali sui social media; sono stati raccolti tutti i dati disponibili attraverso le API (Application Programming Interface); sono state calcolate le performance dei diversi Atenei sulle diverse piattaforme. E, infine, calcolato il citato USMPI.

Prima di proseguire sui risultati, una doverosa premessa. Nelle classifiche non c’è traccia dell’Università di Palermo. Ma questo blog deriva proprio dalla volontà dell’Ateneo di creare un canale alternativo e social che possa raccontare tutto ciò che ruota attorno all’Unipa. Per di più, contestualmente alla nascita di Younipa, anche il nostro Ateneo è su Facebook e Twitter.

Detto ciò, innanzitutto c’è da rilevare che rispetto al 2011 è incrementata la presenza delle Università su Facebook, Twitter e YouTube.

Per quanto riguarda il social network creato da Mark Zuckerberg, l’esempio fulgido di cosa sia una “rete sociale”, il podio è formato dall’Università degli Studi Europea di Roma, dall’Università “Campus Bio-Medico” di Roma e dall’Università Telematica “Giustino Fortunato”. Mentre chiudono la Top 25 l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, l’Università degli Studi di Milano e l’Università degli Studi di Brescia.

Passando a Twitter, troviamo, invece, al primo posto l’l’Università degli Studi di Bologna, al secondo la Scuola Superiore di Studi Universitari e Perfezionamento S. Anna di Pisa e al terzo il Politecnico di Milano. Chiudono la classifica l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, l’Università Commerciale “Luigi Bocconi” di Milano e l’Università degli Studi di Teramo.

Poi, per quanto concerne YouTube, il podio è nuovamente differente rispetto ai precedenti, in quanto la “medaglia d’oro” va all’Università Commerciale “Luigi Bocconi” di Milano, quella d’argento all’Università Telematica Pegaso e quella di bronzo al Politecnico di Milano. Agli ultimi posti ritroviamo l’Università degli Studi di Torino, l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e la già citata Scuola Superiore di Studi Universitari e Perfezionamento S. Anna di Pisa.

Infine, passiamo all’indice della performance dell’utilizzo dei social media negli atenei (USMPI). In questo caso in prima posizione c’è l’Università “Campus Bio-Medico” di Roma, il Politecnico di Milano e l’Università Commerciale “Luigi Bocconi” di Milano. Gli ultimi tre posti della top 25, invece, sono occupati dall’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, dall’Università “Carlo Cattaneo” – LIUC e dall’Università Telematica “Universitas Mercatorum”.

Questi i dati, dunque. Ma potete star certi che nel 2013 l’Università di Palermo non sarà da meno, anche e soprattutto grazie al contributo attivo di ognuno di voi.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.