Il Senato accademico dell’Università di Palermo ha approvato un calendario didattico unificato, con una programmazione per le attività dell’anno accademico 2013-2014, stabilita dall’Ateneo e dalle singole facoltà. Il calendario riguarderà lo svolgimento dei semestri, i test d’iscrizione e le varie sessioni di esami.

La programmazione interesserà il periodo compreso tra l’1 luglio 2013 e il febbraio 2015, con la sessione straordinaria di laurea del 2014.

Una scelta senza dubbio positiva per tutti quegli studenti che fino ad oggi si sono ritrovati a conoscere il giorno degli esami da sostenere anche 15-20 giorni prima della data prevista.

Il calendario didattico sarà suddiviso in due semestri per tutti i corsi di laurea: il primo prenderà il via il 4 novembre per le matricole e l’1 ottobre per gli altri.

Il rettore Roberto Lagalla – come si legge sul sito dell’Ateneo – ha spiegato che «la scelta di programmare a livello centrale le attività, usualmente condotta dalle facoltà, è stata ritenuta indispensabile in questo momento di transizione statutaria che determinerà la scomparsa delle facoltà e l’affidamento delle attività didattiche ai nuovi venti dipartimenti dell’Ateneo e ai consigli di corso di studio. Abbiamo voluto sottolineare l’importanza per lo studente di conoscere date e procedure certe, sia per la gestione della propria carriera sia per compiere scelte maggiormente consapevoli».

Per il prorettore vicario Vito Ferro, invece, «l’inizio del 4 novembre consentirà di effettuare tutti gli scorrimenti delle graduatorie di accesso entro il 31 ottobre 2013 e permetterà agli studenti di colmare le eventuali carenze, assolvendo gli obblighi formativi aggiuntivi primo dell’inizio delle lezioni universitarie».

Inoltre – ha aggiunto Ferro – «l’approvazione dell’offerta formativa per il prossimo anno avverrà entro il 30 giugno 2013, i test di accesso ai corsi si svolgeranno dal 2 al 25 settembre 2013: gli studenti potranno, dopo l’emanazione dei bandi di concorso, compilare on-line, mediante il sito web di Ateneo, la domanda di partecipazione, e stampare il Mav per il pagamento della relativa tassa, nel periodo che va dal 2 luglio al 28 agosto».

Il calendario didattico unificato.

4 Risposte

  1. Katia

    Bello parlare di calendario unificato, peccato che i Tfa non siano contemplati. Eppure pagheremo alla cara Università una retta molto esosa!

    Rispondi
  2. Marco

    A mio parere sarà un gran fallimento… almeno per quanto riguarda noi studenti di economia.

    Rispondi
  3. Frankisse

    Salve! Per i studenti fuori corso di scienze della formazione sono previsti gli appelli ad aprile?
    Fatemi sapere.
    Grazieeee!!!

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.