Saranno 713 gli studenti dell’Università degli Studi di Palermo che parteciperanno alle visite didattiche, finanziate dal Consiglio di Amministrazione nella seduta dell’11 dicembre scorso. Il contributo stanziato ammonta a 126.619 euro e servirà a coprire le spese per le visite didattiche che effettueranno nel corso dell’anno gli studenti delle facoltà di Agraria, Architettura, Farmacia, Giurisprudenza, Ingegneria, Medicina e Chirurgia e la Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali.

Le visite didattiche, così come stabilito dal Regolamento di Ateneo per le attività culturali e formative, rappresentano parte integrante dell’insegnamento universitario e sono concordate dai docenti d’intesa con gli studenti afferenti ad uno o più corsi di studio dove il docente insegna.

Esse devono essere correlate al programma svolto nel corso ed avranno un durata non superiore ai 5 giorni. Il costo massimo unitario giornaliero per la permanenza all’estero sarà di 80 euro, mentre per le visite in territorio italiano sarà di 55 euro e di 40 euro in Sicilia.

Il contributo, in ogni caso, non sarà superiore a 400 euro a partecipante. Le economie registrate sono pari a 40.211 euro e saranno assegnate ai viaggi formativi all’estero dei dottorandi che non godono di borsa di studio.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.