Gramsci diceva: «Istruitevi, perché avremo bisogno di tutta la nostra intelligenza. Agitatevi, perché avremo bisogno di tutto il nostro entusiasmo. Organizzatevi, perché avremo bisogno di tutta la nostra forza»; da queste parole prende vita, come monito per il nostro operato, il Coordinamento UniAttiva.

Nato nel dicembre 2011 – da alcuni ragazzi che sentivano il bisogno di esprimere la propria voglia di migliorare le sorti della propria università, cedendo una parte del proprio tempo, dei propri sforzi e della propria vita entro le pareti universitarie – continua a prendere forza e ad espandersi giorno dopo giorno.

L’obiettivo primario del Coordinamento UniAttiva è la difesa dei diritti degli studenti che va da una rappresentanza studentesca costante presso gli organi decisionali, fino all’ascolto dello studente e il supporto nei vari iter burocratici. Oltretutto ci impegniamo a sradicare l’idea di un’università come esamificio, priva di proposte d’aggregazione e confronto, insomma, una università intellettualmente asettica. La parola “Attiva”, che fa parte del nostro nome e la sveglia a fianco, simboleggiano proprio il risveglio da questo torpore dilagante.

Come fare tutto questo?

La nostra sede – Piano Terra della Facoltà di Lettere e Filosofia – è casa di coloro che desiderano avvicinarsi e collaborare con il Coordinamento ed è strumento di raccolta delle istanze studentesche ponendoci come mediatori diretti e tra gli studenti e l’Istituzione. Non meno importanti sono gli strumenti informatici. Il Coordinamento con il proprio blog di facile accesso e intuitivo grazie ai sondaggi e alle petizioni permette di formare una richiesta non più calata dall’alto ma che provenga dal basso, dagli studenti, i protagonisti e i veri fruitori di una università che non vuole più essere chiudi fila di classifiche.

L’operato di UniAttiva, per una università di qualità, si esprime attraverso la propria anima culturale manifestata da due Associazioni che la compongono: l’Associazione Filosofica Universitaria Minerva e l’Associazione Imago Siciliae che si occupano rispettivamente di filosofia e storia. La creazione di attività laboratoriali, seminariali, con la partecipazione anche di studiosi di alto valore scientifico, contribuiscono a rendere il Coordinamento UniAttiva un gruppo studentesco attento a 360° ai fabbisogni degli studenti. L’aspetto politico del nostro Coordinamento, quindi, propone sì un’università di qualità, ma che è soprattutto espressione del volere degli studenti che, attraverso l’ascolto attivo delle loro richieste e dei loro bisogni, riesca a rilasciare feedback positivi.

Questa risposta è arrivata chiara e forte alle ultime elezioni vissute dal Coordinamento UniAttiva che nei coordinamenti di corso di laurea ha raccolto ben 230 voti piazzandosi come gruppo studentesco più votato nella Facoltà di Lettere e Filosofia.

La grande forza di UniAttiva è, quindi, il dinamismo e la voglia di sintetizzare in un progetto migliorativo per la vita del nostro Ateneo, per avere più servizi a dimensione di ogni studente, per fare in modo che la carriera accademica sia un punto di partenza costruttivo: agorà realmente democratica e partecipativa da cui estrarre esperienze formative da spendere nel mondo del lavoro e nella formazione individuale di ognuno.

L’idea di avere un futuro da difendere, un progetto da realizzare e un nuovo modo di concepire la realtà ci pone sicuramente con energie nuove a disposizione della società. L’idea che la nostra città e il nostro Ateneo possano essere migliori ed esemplari per la collettività ci dà la forza di credere che un futuro migliore esiste.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.