Si terrà venerdì 22 febbraio a partire dalle 15,  a margine della chiusura del progetto “Virtual Stages Against Violence”,  il Convegno internazionale “Internet e minori: tra rischi e opportunità”, presentato dal Centro Studi ed Iniziative Europeo e dal Dipartimento di Studi su Politica, Diritto e Società dell’Università degli studi di Palermo.

Al Convegno, che avrà luogo nella Sala delle Armi del Complesso Monumentale dello Steri, prenderanno parte i coordinatori dei paesi partner del progetto (Romania,  Austria,  Germania e Italia), i sociologi coordinatori del progetto per l’Università di Palermo, Gianna Capello e Fabio Massimo Lo Verde, e Mario Morcellini, Direttore del Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale alla Sapienza di Roma.

A partire dal pomeriggio si discuterà del rapporto tra giovani e nuovi media, attraverso la messa in atto di alcuni progetti e attività del Virtual Stages Against Violence. Progetto innovativo, finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Daphne III, il Virtual Stages compie due anni di vita ed ha come obiettivo la diffusione di conoscenze su opportunità e rischi a cui i giovani possono incorrere soprattutto navigando su Internet. Attività e strumenti educativi portati avanti dal progetto sono visibili sul sito www.virtualstages.eu.

A fine Convegno sarà rilasciato un attestato di partecipazione dal Med, Associazione italiana per l’educazione ai media e alla comunicazione.

Per aderire al Convegno o per ulteriori informazioni bisogna contattare Tiziana Giordano, scrivendo a tiziana.giordano@cesie.org.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.