Tra reiterati abusi delle autorità al potere e golpe, tra fallimenti del presidenzialismo e voglia di cambiamento, è sicuramente lungo e arduo il percorso che ha condotto l’Argentina al raggiungimento della democrazia, seppur nella sua fragilità attuale.

Ed è proprio nel ricordo del passato come base per il raggiungimento della situazione presente che si svolgerà la conferenza intitolata “La memoria, i diritti umani e la democrazia in Argentina“.

Tenuto dal ministro Carlos Cherniak (nella foto), addetto per la Politica, la Cooperazione e i Diritti Umani Umani dell’Ambasciata argentina in Italia, il dibattito si svolgerà il 13 febbraio alle ore 11 presso l’aula seminari della facoltà di Lettere e Filosofia.

Prenderanno parte all’incontro anche il rettore dell’Università degli Studi di Palermo Roberto Lagalla, il delegato alle relazioni internazionale di Ateneo Pasquale Assennato e Mario Giacomarra, preside della facoltà di Lettere e Filosofia.

Cliccate qui per visualizzare la locandina.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.