Raccogliere fatti e analizzarli. Sperimentare, guardare con i propri occhi, divulgare la verità e farla conoscere al mondo. Mostrare la complessità del nostro tempo e le contraddizioni della nostra società. Non permettere che nulla passi attraverso il filtro dell’indifferenza. E scrivere, in modo semplice, obiettivo e diretto, seppur nella consapevolezza dell’impossibilità dell’essere totalmente obiettivi. È questo ciò che fa il giornalista. Un mestiere di certo non semplice che Rcs Mediagroup ha deciso di incentivare.

Infatti, il gruppo editoriale internazionale multimediale ha messo in palio sette borse di studio per celebrare la memoria di Giorgio Giavazzi, storico caporedattore della Gazzetta dello Sport.

Studenti universitari e laureati da non più di un anno possono partecipare al bando.

Le borse di studio prevedono stage di quattro mesi, attivati grazie a convenzioni con Università e Scuole di Giornalismo. Luoghi scelti per lo stage le redazioni della Gazzetta a Milano e Roma.

Per partecipare al bando basta inviare entro il 15 febbraio il proprio curriculum, accompagnato da una breve lettera di presentazione all’e-mail borsa.giavazzi@rcs.it.

Il premio prevede il rimborso delle spese sostenute.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.