Buoni i risultati ottenuti nel 2012 dalla facoltà di Farmacia dell’Università degli Studi di Palermo secondo la classifica Censis-Repubblica che riguarda l’anno appena concluso. Ne dà notizia il sito Quellichelafarmacia.com che, visto l’argomento, ha naturalmente approfondito la graduatoria.

Al primo posto, comunque, si trova l’Università di Pavia che ha guadagnato due posizioni rispetto all’anno scorso “ottenendo un punteggio medio di 97 punti, grazie ad elevati livelli di produttività (110), didattica (107), internazionalizzazione (90) e ricerca (81)”.

La medaglia d’argento, invece, è andata all’Università di Trieste, mentre sul terzo gradino più basso del podio troviamo quella di Bologna.

Come detto la facoltà di Unipa non ha affatto sfigurato, al pari di altre consolidate realtà, come Salerno, Firenze, Chieti e Catanzaro.

Agli ultimi posti, invece, troviamo l’Università della Calabria e quelle di Bari e Catania, così com’è già successo nella classifica diffusa lo scorso anno.

Interessante, infine, il riferimento ad un’indagine di Almalaurea, secondo la quale i laureati triennali nel 2011 sono stati molto di più donne (il 67,6 %), con una formazione superiore di tipo scientifico (40,5 %) o tecnico (27,6 %) e fuori corso (40 %).

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.