Arriva, per i possessori di un iMac, una nuova app per calcolare la media universitaria.

Piccola e gratuita, l’applicazione è compatibile con le versioni di OS X 10.6 Snow Leopard, 10.7 Lion, 10.8 Mountain Lion.

La sua peculiarità è quella di risolvere il problema dei lunghi calcoli a mano degli studenti con il desiderio di conoscere la propria media e di scoprire quanto possa variare con un 18 o con un 30 in più.

Il programma, chiamato Calcolatore Media, è stato sviluppato da LucacerLabs ed è dotato di un’interfaccia grafica semplificata.

Occorre solo inserire i dati e l’app svolge tutto il lavoro per noi.

Inoltre, i dati aggiunti vengono salvati, per cui non c’è neanche bisogno di reinserire tutti i voti ogni volta.

L’app può essere fondamentale pure per sperimentare la propria media sui presunti voti che potremmo prendere al prossimo esame.

Scaricarla è facile, installarla è semplice: basta cliccare qui.

5 Risposte

  1. Josh71

    Basta impazzire con il calcolo della media??? Ma non vi sembra scandaloso che gli studenti universitari, il cui livello culturale dovrebbe essere piuttosto elevato, debbano avere bisogno di scaricare un’app per poter calcolare una media semplice di una ventina di numeri? Il calcolo della media semplice si impara già alle scuole elementari!!!

    Rispondi
  2. peppe

    keep calm josh! 🙂
    Come vedi c’è scritto che serve a “risolvere i problemi dei calcoli”!
    Ovviamente a tutti capita di fare qualche errore facendo calcoli, anche semplicissimi; con l’app credo basti scrivere i voti e i cfu e tutto è fatto

    Rispondi
  3. Renato Lombardo

    Il fatto che uno studente universitario possa “impazzire” per i “lunghi calcoli” necessari a trovare la media dei suoi voti lascia intuire che tale media sarà probabilmente piuttosto bassa…

    Rispondi
  4. Mariano

    Ma io so per esempio che ad Economia danno dei punti per le materie caratterizzanti, dei punti per il tempo impiegato a terminare le materie… la media in realtà è molto più complicata

    Rispondi
  5. s.

    Se non sapete manco usare excel (non dico programmare…) dovreste provare a vendere panelle, altro che università…

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.