In collaborazione con l‘Università degli Studi di Palermo, il 21 e il 22 aprile anche il capoluogo siciliano aderirà alla Giornata mondiale della terra, dedicando gli spazi dell’Orto Botanico a una due giorni all’insegna di conversazioni, proiezioni, mostre sul carbonio pulito, immagini e musica in difesa della terra.

Immancabile poi, un giro in biciclette che partirà dall’Orto Botanico per giungere a Villa Niscemi, dove verranno consegnate al sindaco, Leoluca Orlando, le firme per il censimento del cemento. Tra le chicche, l’ascolto del canto delle balene attraverso un percorso sonoro.

Patrocinata dal Comune di Palermo, l’iniziativa vede, oltre alla collaborazione dell’Università degli Studi di Palermo, quella della Fuori Controllo Production e la partnership con  Greenpeace, Palermo Ciclabile, Associazione Siciliana Consumo Consapevole, Curva Minore, Libera contro le Mafie, l’Istituto Statale Mario Rutelli e il Conservatorio di Musica Bellini che nella giornata di domenica dedicherà un concerto alla manifestazione.

«La Terra esiste ancora ed ha ancora valore», ha esordito il sindaco in occasione della conferenza stampa che si è svolta ieri a Villa Niscemi, per presentare la 43esima edizione dell’evento che coinvolge circa 175 nazioni e oltre un miliardo di persone. Orlando ha, poi, sottolineato «quanto sia sbagliato pensare alla campagna e alla città come due ambienti del tutto distinti e separati».

Tra le manifestazioni in programma per l‘Earth Day, la proiezione di due film. Il primo, girato da Giacomo De Stefano, racconterà del suo viaggio da Londra a Istanbul svolto in barca a remi e durato ben due anni; il secondo è, invece, un film-documentario della baleno terapista Felicitas Mira sul suo lavoro svolto in Patagonia.

«È molto positivo che una volta all’anno – ha commentato l’assessore al verde Giuseppe Barbera – e grazie all’iniziativa di un’importante organizzazione come Greenpeace, si ragioni sul destino comune dell’ecologia nel nostro Paese. L’evento legherà Palermo al resto del mondo e sarà significativo che la base dell’iniziativa si svolgerà prevalentemente all’interno dell’Orto Botanico».

Cliccate qui per visionare il programma (in pdf).

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.