«Non bisogna lasciarsi rubare la speranza per un futuro migliore». Lo ha affermato la presidente del Consorzio Universitario della Provincia di Agrigento, Maria Immordino, agli oltre 400 partecipanti presenti al Meeting sull’offerta formativa dell’Ateneo, svoltosi nell’Auditorium del Consorzio universitario.

L’incontro era finalizzato a far meglio conoscere ai dirigenti scolastici, ma soprattutto agli studenti che frequentano le ultime classi degli istituti medi superiori, l’offerta formativa del Polo Universitario agrigentino ed i diversi corsi di laurea operanti.

«Da qualche mese – ha aggiunto Immordino – sono stata chiamata all’impegnativo compito di Presidente del Consorzio: una realtà che nel corso degli anni ha visto consolidare la propria presenza ed offerta accademica, intessendo rapporti accademici con le più prestigiose realtà Universitarie del Mediterraneo, e che oggi conta ben cinque Corsi di Laurea che abbracciano campi diversi del sapere offrendo potenzialità formative ed occupazionali in variegati segmenti del mondo produttivo e del lavoro.

Sono evidenti gli innumerevoli vantaggi che la presenza di un insediamento universitario nel territorio della provincia di Agrigento comporta, sia sotto il profilo dello sviluppo e della crescita culturale che del tessuto economico e sociale. A ciò si aggiungano i vantaggi sia per gli studenti che per le loro famiglie, specialmente in questo delicato e complesso momento di congiuntura. Per questo motivo approssimandosi la fine dell’anno scolastico, e delle conseguenti scelte che ciascuno studente “maturando” è chiamato ad effettuare, abbiamo voluto incontrare i Dirigenti scolastici degli istituti superiori per un meeting di orientamento».

Nel corso dell’incontro è stato anche presentata l’iniziativa Start Cup Palermo: una competizione a premi, promossa dall’Università di Palermo con il supporto organizzativo delConsorzio ARCA e di SINTESI, tra gruppi di persone che elaborano idee imprenditoriali innovative basate sulla ricerca scientifica.

All’evento hanno partecipato Lucio Melazzo che ha portato i saluti del rettore Roberto Lagalla, il vice dirigente Ettore Castorina che ha portato i saluti del Direttore Generale tracciando un breve excursus sull’attività del Polo, Vittorio Messina, Presidente della locale Camera di Commercio, che ha evidenziato come con il nuovo Consiglio di Amministrazione del CUPA si sia aperta una nuova fase nella presenza universitaria nella città di Agrigento, Montana in rappresentanza del Presidente della provincia che ha testimoniato la valenza della presenza universitaria nella provincia di Agrigento.

Presente anche il Vescovo di Agrigento Francesco Montenegro, il quale ha portato un appassionato messaggio di saluto richiamando i contenuti fondamentali che la cultura apporta alla crescita civile e sociale di una comunità. All’incontro erano presenti anche i rappresentati dei diversi corsi di laurea presenti nell’Ateneo Agrigentino.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.