Riceviamo e pubblichiamo il comunicato di Udu Palermo:

Il centrosinistra ottiene una grande vittoria alle elezioni universitarie. Il risultato sancisce il trionfo della lista storica di centro-sinistra (UDU-RUM-SU-Uniattiva-NRG) come unica realtà della sinistra universitaria. Sara Pizzillo viene eletta al Consiglio di Amministrazione risultando la più votata con oltre 3600 preferenze, Carlotta Provenza è la più votata al Senato Accademico con quasi 3200 preferenze, Valeria Vitrano la più votata al CUS con 3600 preferenze e Salvo Di Chiara al CNSU risulta il più votato del centrosinistra in tutta Italia con oltre 4.500 voti di preferenza.

Al Senato Accademico la nostra lista viene premiata con l’assegnazione di un secondo seggio, ottenuto da Alessandra Cianciolo. Nella stessa coalizione viene eletto inoltre il rappresentante in Senato Accademico per gli specializzandi-dottorandi Dario Altieri espressione del SIGM (Segretariato Italiano Giovani Medici) con più del 70% delle preferenze.

Ringraziamo tutti gli studenti che ci hanno sostenuto con passione e ci impegniamo a portare avanti un attività progettuale di crescita dell’Ateneo e a contrastare ogni processo di riforma che vada contro gli interessi degli studenti stessi. La nostra vittoria è la naturale conseguenza di una politica onesta e coerente premiata solo dal rapporto quotidiano e sincero con gli studenti. Noi abbiamo preferito il rapporto diretto con i ragazzi, altri hanno elemosinato il sostegno dei deputati regionali senza alcun risultato. Abbiamo preferito parlare alla nostra generazione, per questo abbiamo vinto.

«Ringrazio tutti coloro che mi hanno sostenuto, quelli che ci hanno creduto, quelli con cui ho pianto, sorriso e lottato – lo dichiara Sara Pizzillo dell’UdU – Un ringraziamento particolare a tutti i miei ragazzi/e dell’ Udu Palermo-Unione Degli Universitari e ai ragazzi/e della Rete Universitaria Mediterranea con i quali ho condiviso l’emozione più bella della mia vita. Le oltre 3600 preferenze dimostrano ancora una volta che il nostro modello di partecipazione politica rappresenta il presente ed il futuro del mondo accademico.»

«Le oltre 4500 preferenze che hanno premiato la nostra candidatura al CNSU mi caricano di un’enorme responsabilità – dice Salvo Di Chiara della Rete Universitaria Mediterranea – Sento il peso di essere il più votato a livello nazionale di tutto il centrosinistra ma sono pronto ad accettare la sfida. Porterò a Roma la voce degli studenti di tutta la Sicilia e del Sud d’Italia.»

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.