Quattro laureate in Ingegneria Edile – Architettura, con la loro tesi di laurea, si aggiudicano il premio Città di Milano nell’ambito del Concorso Internazionale di Progettazione “Premio Compasso Volante”.

Si tratta di Claudia Cecato, Manuela Mottareale, Laura Pisciotta e Maria Grazia Pizzo i cui relatori sono stati i professori Antonio De Vecchi, Simona Colajanni e tutor Elsa Sanfilippo.

«I progetti – spiega Antonio De Vecchi – hanno sempre come obiettivo principale la riqualificazione di aree urbane attraverso strategie progettuali sostenibili che riducano al minimo i consumi energetici tramite l’utilizzo di tecnologie innovative».

Il Premio, giunto alla 14° edizione, è destinato a studenti provenienti da diverse Università del mondo ed è un’occasione di confronto e crescita tra gli studenti e docenti di culture e formazioni didattiche differenti. La premiazione di quest’anno si è svolta presso l’Urban Center di Milano – Galleria Vittorio Emanuele II in occasione dell’inaugurazione della mostra Smart Architecture in Milano City Center ed al termine di un’attenta valutazione da parte di una giuria internazionale di docenti, professionisti ed esperti del settore. Oltre agli studenti palermitani hanno preso parte alla competizione anche gli universitari del Politecnico di Milano, della Kogakuin University (Giappone), della Singapore Polythecnic e della Universitas Indonesia di Jakarta.

(Nella foto Claudia Cecato, Manuela Mottareale, Laura Pisciotta, Maria Grazia Pizzo, Antonio De Vecchi, Simona Colajanni ed Elsa Sanfilippo)

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.