Gli studenti dell’Università degli Studi di Palermo, ieri pomeriggio, hanno avuto un docente d’eccezione: a raccontarsi di fronte a sguardi emozionati e sorrisi increduli, infatti, è stato Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti.

I 25 anni di carriera del cantautore sono stati al centro della sua lezione ai giovani, nell’anfiteatro di Scienze della Formazione.

Lorenzo Cherubini ha parlato anche del suo legame con il capoluogo siciliano e del ricordo terribile delle stragi del 1992: «Palermo è una città meravigliosa, la gente è ospitale e l’accoglienza che ricevo riesce sempre ad emozionarmi – ha raccontato il cantante ai tanti studenti accalcati sulle gradinate della facoltà – È proprio in questa splendida terra che è avvenuta la mia formazione politico-sociale. Dopo quel terribile periodo delle stragi di Falcone e Borsellino, mi sono sentito davvero dentro il Paese, nella sua storia».

Infine, non poteva mancare l’appello del “ragazzo fortunato” ai giovani a non vivere con il mito del posto fisso e a portare avanti con fermezza sogni, ideali, passioni: «Dovete credere giorno per giorno in ciò che fate – ha concluso l’artista – solo così guardandovi allo specchio ogni mattina potrete essere fieri di voi stessi. Bisogna rischiare per raggiungere grandi obiettivi, pensate a me che sono partito con due soldi in tasca e un sogno fisso: sfornare parole e note che arrivassero dritte al cuore delle persone».

Younipa ha seguito l’evento con un liveblog e foto: cliccate qui per rivivere i momenti della giornata di ieri.

La foto, scattata ieri, è di Serena Governali.

3 Risposte

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.