Anche quest’anno la formazione della Facoltà di Scienze Motorie, presieduta da Giuseppe Liotta, si è aggiudicato il trofeo Unipasport 2013 – Una settimana da campioni e si conferma al vertice della classifica per facoltà.

Quella di quest’anno è stata una splendida edizione di “Unipasport” la competizione sportiva tra le 12 facoltà universitarie di Palermo, organizzata dal Cus Palermo che si è svolta al Campus della cittadella universitaria di via Altofonte.

Una vera propria Mini Olimpiade con centinaia di atleti che si sono fronteggiati nelle discipline di calcio a 5, tennis, nuoto, atletica, pallavolo e pallacanestro. Alle varie competizioni hanno assistito oltre 4.500 spettatori che hanno assiepato i campi di gara, durante la settimana dal 3 al 7 giugno 2013.

L’edizione 2013 ha fatto registrare ottimi risultati dal punto di vista tecnico per una grande manifestazione che è cresciuta e da appuntamento alla prossima edizione 2014, con tante novità e miglioramenti.

Classifica finale 2013:

  1.  Scienze Motorie 68
  2.  Ingegneria 45
  3. Medicina 42
  4. Economia 37
  5. Scienze Matematiche Fisiche Naturali 27
  6. Lettere e Filosofia 26
  7. Giurisprudenza 25
  8. Scienze della Formazione 19
  9. Farmacia 18
  10. Architettura 16
  11. Agraria 9
  12.  Scienze Politiche 8

1 risposta

  1. Il critico

    Salve a tutti…secondo me è giusto mettere le cose in chiaro…quest’anno non è stata una splendida edizione, 1 perchè molti studenti che si erano iscritti ai giochi di unipa sport non si sono presentati e molte gare per esempio calcio, pallavolo, sono state vinte da altra facoltà a “tavolino”, 2 non ci sono stati un centinaio di atleti ma i ragazzi per facoltà arrivavano ad una quindicina e per quanto riguarda i spettacoli serali la gente che arrivava erano quasi tutti universitari ed arrivavano a gruppi di circa 20 persone inclusi lo staff dell’unipa sport, non riesco a capire questi ottimi risultati dal punto di vista tecnico dove li avete ottenuti, spero proprio che i prossimi unipasport siano organizzati in maniera diversa, con gente competente e che ne capisca come organizzare eventi sportivi.

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.