Il premio Giovani Autori è stato assegnato a Luigi Puccio, studente del secondo anno magistrale del corso di laurea in Ingegneria Civile dell’Università di Palermo. L’attestato è stato assegnato a margine del 58° Convegno Nazionale della Società Italiana di Fotogrammetria e Topografia (SIFET), dedicato quest’anno alle tecniche moderne della Geomatica e alle loro applicazioni in ambito legale e forense.

Il lavoro di tesi di laurea triennale, i cui relatori sono stati i professori Vincenzo Franco e Gino Dardanelli del DICAM (Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale, Aerospaziale, dei Materiali), dal titolo: “Controllo di strutture di materiali sciolti con tecniche innovative”, riguarda un settore emergente nel panorama scientifico internazionale legato alle applicazioni ingegneristiche di tipo topografico, relativo alle metodologie satellitari GPS (Global Positioning System) attraverso le infrastrutture di reti di stazioni permanenti.

Lo studio è stato condotto presso il bacino idrografico della diga di terra “Castello” di Bivona (AG), che rappresenta uno dei più vasti sistemi di approvvigionamento idraulico della Sicilia centro occidentale.

«Si tratta della prima applicazione in Sicilia delle tecnologie GPS a supporto del monitoraggio strutturale delle dighe – spiega Gino Dardanelli – in cui viene impiegata la rete sperimentale di stazioni GNSS (Global Navigational Satellite System) del DICAM, realizzata nell’ambito di un progetto di ricerca di rilevante interesse nazionale PRIN 2005».

Il lavoro premiato è stato sviluppato con la collaborazione della Geotop, distribuitrice dei brand Topcon e Sokkia in Italia e dell’Assessorato Regionale dell’Energia e dei Servizi di Pubblica Utilità – Dipartimento Regionale dell’Acqua e dei Rifiuti – Servizio 3 – Gestione Infrastrutture per le Acque della Regione Siciliana.

La premiazione quest’anno si è svolta presso lo Sheraton di Catania, in occasione dell’annuale convegno nazionale, al termine della valutazione da parte del Comitato Scientifico SIFET, presieduto da Fulvio Rinaudo del Politecnico di Torino.

(Nella foto i candidati alla fase finale della presentazione dei lavori, il prof. Rinaudo al centro, Luigi Puccio penultimo da destra)

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.