L’Ersu di Palermo ha dato il via al bando di concorso per 2.865 borse di studio e 750 posti letto; si tratta di benefici riservati agli studenti universitari che s’iscriveranno nelle università della Sicilia occidentale per il prossimo anno accademico 2013/2014.

I requisiti di partecipazione sono legati al valore Iseeu (reddito 20.728 euro) e Ispeeu (patrimonio 34.979 euro), rilasciato gratuitamente dai CAF (centri di assistenza fiscale) e al merito, in termini di crediti formativi universitari conseguiti; gli studenti di primo anno concorrono solo con il reddito e mantengono il diritto sostenendo un numero minimo di materie entro un termine prestabilito dal bando stesso. La prima rata della borsa di studio verrà accreditata ai vincitori entro dicembre 2013.

La scadenza del bando, la cui procedura di partecipazione deve avvenire online sul sito dell’Ersu, è fissata per il prossimo 9 settembre 2013, alle ore 14:00. In ogni caso, l’idoneità al concorso dà diritto a non pagare le tasse universitarie. Al concorso possono concorrere circa 60 mila studenti universitari già iscritti o che si immatricoleranno nell’anno accademico 2013/2014, in particolare presso le seguenti università o istituti di alta formazione artistica e musicale (AFAM) della Sicilia occidentale: Università degli Studi di Palermo (e relativi poli universitari delle province di Agrigento, Caltanissetta, Palermo e Trapani), Lumsa di Palermo, Accademia delle Belle Arti di Palermo, Conservatorio di Musica Bellini di Palermo, Conservatorio di Musica Scontrino di Trapani, Accademia Kandinskij di Trapani, Accademia Abadir di S.Martino delle Scale, Accademia Michelangelo di Agrigento, Conservatorio Toscanini di Ribera.

Riserve speciali (65) sono previste per gli stranieri provenienti da paesi extracomunitari in via di sviluppo, per gli orfani del lavoro, per i figli di emigrati siciliani all’estero, per gli orfani di vittime della mafia, per vittime o figli di vittime dell’usura, per i residenti nelle isole minori siciliane, per gli orfani già ospitati in case di accoglienza pubbliche o private.

Previsti anche ulteriori contributi economici per cause eccezionali (30), studenti portatori di handicap (100), mobilità internazionale (150); ma ci sono pure sussidi per l’acquisto di attrezzature sanitarie o didattiche riservate a studenti portatori di handicap, fino alla concorrenza di 5mila euro.

Il bando di quest’anno – dichiara il commissario dell’Ersu Palermo, Giuseppe Amodei – prevede importanti innovazioni che mettono in pratica le direttive del governo regionale in aiuto di alcune fasce più deboli o svantaggiate; un atto concreto – sottolinea Giuseppe Amodei – che evidenzia il ruolo che la Regione vuole esercitare in termini di solidarietà sociale e nella direzione della tutela massima del diritto allo studio in Sicilia

Il concorso – evidenzia Ernesto Bruno, dirigente coordinatore dell’Ersu – si svolge con procedure informatizzate e nella massima trasparenza amministrativa, consentendo, tra l’altro agli utenti, un continuo monitoraggio della stato della pratica inoltrata. Va ricordato anche che agli studenti, oltre ai posti letto e alle borse di studio, una consistente parte dei benefici viene erogata anche sotto forma di pasti gratuiti o a tariffa agevolata presso le mense universitarie, che annualmente erogano circa 700 mila pasti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.