È stato pubblicato il 23 luglio il bando Ersu per l’attribuzione di borse e servizi per il diritto allo studio universitario per l’anno accademico 2013/14, corredato sul sito Ersu dello slogan «Per le vacanze non dimenticarti la borsa».

«Il bando di quest’anno prevede importanti innovazioni che mettono in pratica le direttive del governo regionale in aiuto di alcune fasce più deboli o svantaggiate. Un atto concreto che evidenzia il ruolo che la Regione vuole esercitare in termini di solidarietà sociale e nella direzione della tutela massima del diritto allo studio in Sicilia», ha affermato il commissario dell’Ersu Palermo, Giuseppe Amodei, riportate in un articolo della Repubblica sul portale online dedicato a Palermo.

E intanto scatta la polemica da parte della Rete Universitaria Nazionale che, come si legge sul sito ufficiale, «considerati i mancati pagamenti di quest’anno (seconda rata ai vincitori di secondo anno e successivi e ridistribuzione dell’anno precedente 2011/12)» consiglia un nuovo slogan: Per le vacanze dimenticati la borsa”.

La Run riporta, poi, le novità del nuovo bando, che a detta dell’associazione, non rispecchiano «le direttive del governo regionale in aiuto di alcune fasce più deboli o svantaggiate» annunciate dal commissario dell’Ersu.

Per vedere di che cosa si tratta cliccate qui.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.