Un hamburger spedito nello spazio per sfamare forme di vita extra-terrestri. Non si tratta di un film di fantascienza o dell’esperimento di uno scienziato pazzo.

Stavolta la curiosa iniziativa è opera di cinque studenti dell’Università di Harvard che, per la loro ardua impresa, hanno utilizzato un pallone aerostatico riempito con elio.

Il panino con tanto di carne, foglia d’insalata e salsa barbecue è stato incollato su un asse trasparente dagli studenti che hanno ricoperto lo strato superficiale dell’hamburger con della lacca per evitare che si sfaldasse durante la salita.

Per documentare il tutto, i giovani scienziati hanno collegato una telecamera al pallone che ha ripreso l’intero percorso. Dalla salita fino alla discesa e all’atterraggio. Una volta lanciato, nei pressi di Sturbridge, il pallone è salito fino a 30 chilometri da terra.

Un’avventura breve. L’hamburger è infatti tornato sulla Terra adagiandosi su un prato a 200 chilometri da Boston, dove è stato recuperato dal team dei giovani accademici.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.