Sono iniziati ufficialmente ieri i test d’accesso alle facoltà a numero chiuso presso l’Università degli Studi di Palermo. I primi quiz ad essere sottoposti sono stati gli studenti che aspirano ad entrare alla Facoltà di Ingegneria. Oggi sarà la volta delle professioni sanitarie.

Per l’occasione, già da ieri, l’associazione studentesca Udu Palermo è scesa in campo con i suoi banchetti per aiutare le aspiranti matricole nell’affrontare al meglio i test.

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Udu:

«L’Udu Palermo-Unione degli Universitari, come ogni anno, è presente con la campagna Vi Diamo una Mano».

I ragazzi dell’associazione hanno infatti distribuito a tutti i partecipanti un Vademecum con tutti i consigli utili per affrontare al meglio lo scoglio dei test, dalle aule ai punteggi, dai corsi zero alle procedure per l’immatricolazione.

«Siamo e saremo sempre a fianco degli studenti, abbiamo sempre criticato il sistema del numero chiuso ma nonostante ciò il banchetto informativo dell’Udu Palermo sarà presente al Polo durante tutti i giorni dei test.

Il nostro obbiettivo è quello di informare tutti gli studenti e preparali al meglio per affrontare la lotteria del numero chiuso – dichiara l’Udu Palermo- distribuiremo materiale informativo e raccoglieremo le adesioni contro la tassa di iscrizione ai test.

Il numero programmato nel nostro Ateneo è una realtà per tutti i corsi di laurea e sembra ormai scontato, per le nuove matricole, che il proprio accesso al mondo universitario sia subordinato al superamento di un test spesso poco significativo».

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.