Un percorso di ricerca e di studio presso il Dipartimento di Chirurgia della prestigiosa Università del Texas, sarà effettuato dal giovane ricercatore Giuseppe Damiano, specializzando in “Chirurgia dell’apparato digerente” presso il Dipartimento di Discipline Chirurgiche, Oncologiche e Stomatologiche dell’Università degli Studi di Palermo.

Il giovane svolgerà la ricerca negli USA per oltre un anno, sotto la supervisione dei professori Luca Cicalese e Cristiana Rastellini, rispettivamente “Director of the Texas Transplant Center” e “Director of the Cellular Transplantation Center”. Lo stage si svolgerà nell’ambito della collaborazione tra l’University of Texas Medical Branch di Galveston, Texas e la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Palermo.

Il dr. Damiano, allievo e componente del gruppo di ricerca guidato dal prof. Attilio Ignazio Lo Monte, sta partecipando attivamente a studi di chirurgia sperimentale. In particolare, sta prendendo parte a esperimenti, protocolli di ricerca clinica, piani strategici, pubblicazioni e partecipazioni a richieste di fondi, tra cui alcuni grants per il Department of Defence, sull’uso di tessuti coltivati in vitro nei trapianti d’organo.

«Conosco il dottore Damiano da quando, studente interno, ha iniziato a frequentare il nostro reparto – afferma il prof. Lo Monte – dimostrando un interesse particolare per la ricerca nel campo dei trapianti. Dopo la laurea ha conseguito il dottorato di ricerca, trascorrendo un lungo periodo di frequenza presso il laboratorio di medicina rigenerativa dell’Università di Bath, in Inghilterra. Con l’esperienza attuale, a completamento del suo ciclo di formazione in chirurgia, Giuseppe arricchirà ulteriormente le sue conoscenze di “biotecnochirurgia”, ossia applicate alla chirurgia sostitutiva di organi e tessuti, la quale vede lavorare insieme ricercatori di settori scientifici diversi quali chirurghi, biologi, biotecnologi, biofisici e bioingegneri in un’osmosi finalizzata alla cura dell’insufficienza di organi o tessuti».

Francesco Cappello, professore associato di “Anatomia Umana” e coordinatore del programma di collaborazione per parte dell’Università di Palermo, precisa infine che vi sono altre possibilità per giovani medici dell’Università di Palermo che vogliono effettuare un periodo di studio, di almeno sei mesi, presso l’UTMB e invita tutti gli interessati a contattarlo via e-mail: >francesco.cappello@unipa.it.

Nella foto Cristiana Rastellini, Giuseppe Damiano e Luca Cicalese.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.