In data 30 luglio Carlotta Provenza, durante una seduta del Senato accademico, aveva fatto richiesta di inserimento di ulteriori appelli riservati agli studenti fuori corso.

L’associazione Rum fa sapere che il prorettore Vicario Vito Ferro ha risposto positivamente all’interrogazione della senatrice.

Riportiamo il testo relativo a una nota del 2 settembre.

«Poiché il nuovo Regolamento Didattico d’Ateneo è ancora in corso di approvazione presso il CUN, al momento deve essere applicata l’attuale formulazione dell’art. 22, comma 4, lettera c), che stabilisce: ‘Il calendario didattico di Facoltà deve prevedere: […] c) lo svolgimento di ulteriori appelli riservati ai fuori corso eventualmente anche nei periodi di lezione’.

In questa fase, pertanto, il Senato Accademico potrebbe dare indicazione, con apposita delibera, alle Facoltà di stabilire quanti appelli di esame di profitto riservare agli studenti fuori corso e in quali periodi svolgerli».

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.