«A differenza delle altre Università siciliane, come Catania e Messina, ancora ad oggi, l’Ateneo di Palermo non ha ultimato la trasmissione di tutti dati necessari per sbloccare le risorse destinate all’intervento di riqualificazione del Convento dell Martorana. In assenza di queste informazioni, nonostante ripetuti solleciti da parte del Dipartimento della nostra amministrazione, la Regione Siciliana è impossibilitata a sottoscrivere l’APQ con il Governo Nazionale».

Lo ha affermato l’assessore regionale alla Formazione, Nelli Scilabrareplicando al rettore Roberto Lagalla, che nel corso di un forum organizzato dall’agenzia di stampa Italpress, ha denunciato il blocco di 47 milioni destinati all’Università, che dovrebbero essere impiegati per interventi sulle strutture di via Archirafi e del palazzo che ospitava la Facoltà Architettura, in via Maqueda.

«Pertanto – ha continuato l’Assessore – la polemica del Rettore di Palermo dovrebbe indirizzarsi ai propri uffici, piuttosto che al Governo. Da studentessa dell’Ateneo palermitano, ho molto a cuore questi interventi, spero che l’università trasmetta al più presto i dati e ci metta nelle condizioni di poter lavorare al fine di ultimare tutte le procedure di finanziamento. Ritengo che le relazioni tra il Governo e l’Università di Palermo siano buone, devo dire su più fronti, compreso quello dell’orientamento universitario – conclude – per cui i nostri rispettivi uffici sono in stretta collaborazione».

«Per quanto riguarda il Piano Giovani – ha concluso la Scilabra -, a breve lo presenteremo al partenariato economico-sociale, che include anche l’Università degli Studi di Palermo».

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.