A proposito della trasformazione dell’hotel San Paolo in campus universitario, come annunciato il 31 luglio scorso, il segretario generale della Uiltucs, Marianna Flauto, ha chiesto «tempi certi sul progetto» in quanto «a febbraio scadrà il sostegno al reddito per i settanta lavoratori della struttura e bisogna anche capire come saranno garantiti i livelli occupazionali».

«Siamo disponibili – ha aggiunto la sindacalista – a trovare soluzioni tecniche, ma ciò passa dalla conoscenza del cronoprogramma. Dovranno essere effettuai dei lavori, il bene sarà consegnato al Comune e poi all’Università, poi ci sarà un bando. Purtroppo i tempi non saranno ristretti, è necessario avere una tabella di marcia. In ogni casoabbiamo detto al prefetto che essendo un progetto molto ambizioso c’è anche un problema d’immagine da affrontare, perché se è vero che saremo capaci come città di utilizzare proficuamente un bene tolto alla mafia, allo stesso tempo dovremo essere in grado di salvaguardare i posti di lavoro».

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.