Emanato con Decreto del rettore Roberto Lagalla del 15 ottobre 2013 il nuovo Regolamento didattico dell’Ateneo di Palermo, modificato secondo le disposizioni della Legge 240/2010 (Legge Gelmini). Gli articoli 1 e 2 riguardano rispettivamente le definizioni e l’oggetto.

Il nuovo Regolamento didattico di Ateneo «disciplina gli Ordinamenti Didattici dei Corsi di Studio attivati nell’Università di Palermo – secondo quanto previsto dall’articolo 2 – per il conseguimento dei titoli universitari aventi valore legale, in conformità con le disposizioni di cui al Regolamento Generale sull’Autonomia».

Tutte le informazioni sulle modifiche apportate sono visibili qui.

L’elenco dei 20 Dipartimenti è riportato nell’allegato 1, delle Strutture di Raccordo nell’allegato 2, dei Dipartimenti di riferimento dei Corsi di Laurea nell’allegato 3. Il Titolo I (artt. 3-14bis) si occupa di Corsi di Studio e Strutture Didattiche.

Il Titolo II (artt. 15-29) si occupa di Tipologia e regolamentazione dei Corsi di Studio e delle attività didattiche. Il Titolo III (artt. 30-32) si occupa di Diritti e doveri degli studenti. Il Titolo IV (artt. 33-34) si occupa di Norme transitorie e finali. In particolare, l’art.33, comma 4, prevede che con l’entrata in vigore del Regolamento didattico di Ateneo sono abrogate tutte le norme regolamentari in contrasto con lo stesso.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.