Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa della lista Udu-Rum-Studenti Universitari:

«La commissione elettorale ERSU, in data 10 dicembre 2013, ha reso noto il risultato finale delle elezioni della componente studentesca in seno al Consiglio di Amministrazione dell’Ente regionale per il diritto allo studio universitario, svoltesi lo scorso 4 dicembre. La lista Udu-Rum-Studenti Universitari ottiene 3525 preferenze ed elegge Davide Lo Greco con 1159 voti. Gli altri due candidati, Angelo Nuzzo e Alessandra Cianciolo, ricevono rispettivamente 1027 e 838 voti.

Ne deriva un risultato elettorale non dissimile a quello della lista composta da Run, Vivere Ateneo, Unipercento e Insieme Ateneo che ottiene 3735 preferenze ed elegge così due consiglieri. Le operazioni della commissione si sono svolte, sin dall’inizio, all’insegna del rispetto esclusivo delle regole. Risultano, quindi, infondati tutti i dubbi e le perplessità che nelle ultime ore e durante tutta la campagna elettorale qualcuno aveva manifestato pubblicamente.

“La Rete Universitaria Mediterranea si conferma, ancora una volta, tra le realtà più rappresentative dell’Ateneo palermitano ed esprime la sua gioia per l’elezione di Davide Lo Greco, un ragazzo che ha sempre dimostrato dentro e fuori l’associazione umiltà, disponibilità e dedizione nei confronti di tutti gli studenti – afferma Salvo Di Chiara, presidente della RUM, – Proprio per queste sue qualità siamo certi che sarà un ottimo rappresentante all’interno di un organo impegnativo come il CdA dell’Ersu. Ad ulteriore riprova di ciò, proprio Davide Lo Greco, all’indomani delle elezioni, ha voluto lanciare un appello all’unità con gli altri consiglieri eletti e con le altre associazioni per la tutela del diritto allo studio. Ci auguriamo che tale appello sia accolto senza indugi”.

“Pur essendo soddisfatti del risultato ottenuto, dove il nostro candidato, Angelo Nuzzo, prende oltre le 1000 preferenze, l’elezione all’ERSU è stata un’elezione difficile che non ha visto né vincitori né vinti – dichiara Sara Pizzillo, consigliere d’amministrazione Unipa dell’Udu – Infatti, si è registrata una bassissima affluenza alle urne che dovrebbe far riflettere tutte le associazioni studentesche. L’UDU riparte dai neo eletti alle strutture di raccordo e al consiglio degli studenti, riparte da un pieno cambio generazionale, riparte dalla buona rappresentanza, riparte dal dato registrato, riparte da un progetto politico che è iniziato 14 anni fa e che verrà portato avanti in maniera più forte. Auguriamo un buon lavoro agli eletti al CdA dell’Ersu, con la speranza che il loro primo obiettivo sia la tutela dei diritti degli studenti e, quindi, del diritto allo studio”.

“Siamo contenti del risultato ottenuto dalla nostra candidata, Alessandra Cianciolo, e dall’associazione tutta – così Gianfilippo Provinzano, vicepresidente di Studenti Universitari, – Questa competizione elettorale, in un clima viziato da molte insinuazioni e diffamazioni, ci ha visti ancora una volta protagonisti. Abbiamo dimostrato come l’impegno prodigato per una rappresentanza seria, onesta e fuori dagli schemi di partito dia i suoi frutti. L’associazione, infatti, non solo ha riconfermato l’ottimo risultato di maggio, ma registra anche un incremento di preferenze, grazie anche al gruppo UniAttiva che ci ha sostenuto”».

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.