Pubblichiamo una nota della Rum sul consiglio di Corso di Studi, che si è svolto ieri presso la Facoltà di Giurisprudenza, e ha trattato i seguenti ordini del giorno:

    1. Ratifica verbale della commissione riesame 2013;
    2. Nota del prorettore Vicario n° 89433 del 09.12.2013. Modifiche al regolamento dell’esame di Laurea Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza;
    3. Varie ed eventuali.

«In merito al primo dei punti all’ordine del giorno, viene esaminato il testo, predisposto in commissione paritetica e trasmesso alla commissione del riesame, il quale presenta le seguenti criticità: distribuzione insegnamenti nei diversi anni; eccessivo carico dei CFU; struttura aule; apertura biblioteca; stage e tirocini.

Il coordinatore del Consiglio di Corso di Studi, prof. Enrico Camilleri, ha elencato le azioni che il CCS dovrà promuovere per far fronte alle criticità esposte nel testo suddetto.

In merito alle modifiche del regolamento dell’esame di Laurea Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza, è pervenuta una nota da parte del prorettore Vicario prof. Vito Ferro, il quale invitava il CCS a riesaminare ed approvare il regolamento in questione nella forma precedentemente esaminata nello scorso consiglio (senza la previsione della media aritmetica ndr), alla quale i rappresentanti degli studenti, e di ContrariaMente in particolare, si erano opposti, approvando sì il regolamento ma fatta eccezione per l’articolo che prevedeva la sola media ponderata al fine del calcolo del voto di Laurea e la possibilità di escludere dal colcolo finale il voto più basso.

La decisione in merito alla proposta presentata nella nota suddetta è stata rinviata al prossimo consiglio. In questo modo l’associazione ContrariaMente – Rete Universitaria Mediterranea proverà, per il tramite dei propri rappresentanti agli organi superiori, a mantenere la decisione assunta allo scorso CCS, richiedendo di mantenere la possibilità per lo studente di scegliere tra media ponderata e media aritmetica e mantenere l’esclusione dal calcolo della media finale del voto più basso.

Da sottolineare, infine, le richieste presentate dai nostri consiglieri di Corso di Studi e approvate in seno al Consiglio:

  • apertura delle aule 1, 2, 3, 4, 5, nelle ore pomeridiane, fatta salva la disponibilità delle stesse per le lezioni e per gli esami previsti da calendario;
  • inserimento , nella pagina personale di ciascun docente, di una sezione dedicata al ricevimento degli studenti, in modo da consentire agli stessi di potersi prenotare e avere certezza di essere ricevuti. La proposta sarà posta all’attenzione della commissione del riesame».

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.