«Mettiamo in atto così la volontà che l’artista aveva espresso e ci impegniamo a continuare nell’opera di valorizzazione dei nostri tesori».

È con queste parole che il rettore dell’Università degli Studi di Palermo, Roberto Lagalla, ha commentato la notizia della collocazione permanente della Vucciria, il dipinto di Renato Guttuso, da due anni donato all’Ateneo palermitano, e che da oggi sarà ospitato in modo permanente presso la sala Magna dello Steri.

Una volontà in linea con il desiderio espresso dallo stesso artista siciliano che nella lettera di donazione all’Università, aveva richiesto che il più famoso dipinto del mercato di Palermo, trovasse posto presso la sala del Complesso monumentale.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.