Un accordo triennale volto alla valorizzazione delle risorse territoriali e al recupero delle tradizioni locali, con riferimento soprattutto all’ambito dei Beni culturali e ambientali. È quanto prevede un’intesa stipulata tra l’Università di Palermo e l’Assessorato regionale dei Beni culturali e dell’identità siciliana.

Si tratta del primo passo di step successivi che vedono entrambe le parti impegnate nel realizzare iniziative comuni che mirino all’individuazione, promozione e attuazione di progetti per contribuire alla valorizzazione del patrimonio artistico territoriale con particolare attenzione alle arti decorative. Altro obiettivo è, poi, quello dicostituire poli di ricerca scientifica e di scambio diretto con il territorio, al fine di diffondere la conoscenza delle tradizioni locali e delle risorse culturali e artigianali.

Previste inoltre manifestazioni culturali, mostre, convegni, seminari e giornate di studi.

«Si tratta di un accordo importante – dichiara la prof. Maria Concetta Di Natale, direttore dell’Osservatorio per le Arti decorative in Italia Maria Accascina – che mira ad instaurare una collaborazione attiva per salvaguardare il patrimonio artistico della Sicilia con particolare attenzione alle Arti decorative».

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.