Uno spazio in cui poter discutere e presentare proposte e istanze che possano rendere migliore l’università. Lo ha ideato la Rete Universitaria Mediterranea attraverso la pagina Facebook Unipachevorrei RUM, che in poco più di ventiquattro ore ha già raccolto oltre trecento Mi piace.

«I nostri rappresentanti – scrive la Rum – raccoglieranno quanto emerso e lo porteranno all’interno dei luoghi della governance universitaria.

#Unipachevorrei è un vero e proprio laboratorio di idee ed iniziative da condividere insieme per il bene di tutti».

La Rete Universitaria Mediterranea ricorda, poi, che la sua è «l’associazione più rappresentativa d’Ateneo con:

  • un consigliere nazionale degli studenti universitari;
  • un senatore accademico;
  • un consigliere d’amministrazione ERSU;
  • un consigliere degli studenti;
  • quattro consiglieri di struttura;
  • settantasei consiglieri di corso di studi».

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.