Pubblichiamo una missiva firmata dagli studenti delle associazioni rappresentative universitarie indirizzata a Giorgio Napolitano e a Enrico Letta sulla situazione del diritto allo studio in Sicilia.

«I sottoscritti rappresentanti degli studenti dell’Università degli Studi di Palermo pongono all’attenzione del Capo dello Stato e del Capo del Governo la particolare situazione che sta interessando il diritto allo studio siciliano.

Infatti, l’impugnativa alla Corte costituzionale, ad opera del Commissario dello Stato, della Legge di Stabilità 2014 della Regione siciliana comporterebbe un azzeramento dei fondi regionali destinati all’istruzione, con la conseguenza di paralizzare il funzionamento degli enti regionali per il diritto allo studio e compromettere quanto sancito nella Costituzione italiana all’art. 34, comma 4.

Auspichiamo pertanto che il confronto tra le Istituzioni nazionali e regionali, seppur nei limiti fissati dalla legge, possa condurre ad una positiva soluzione della situazione attuale, che sarebbe in caso contrario nefasta per il sistema del diritto allo studio».

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.