Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa di Udu:

«Giostre? No Grazie. È questa la posizione che l’Udu Palermo prende in merito all’arrivo dei giostrai nel parcheggio Basile adiacente alla Cittadella universitaria.

Nell’area, fino a poco tempo destinata a diventare il parcheggio universitario con lo scopo di migliorare la mobilità universitaria, da ormai due mesi si è stabilita una famiglia di giostrai che pian piano sta trasformando la suddetta in un Luna Park (con tanto di pubblicizzazione, volantinaggi e foto).

Il tutto parte da giorno 8 dicembre, quando il sindaco Leoluca Orlando autorizzò l’insediamento dei giostrai nel parcheggio Basile fino al 6 gennaio.

Successivamente il termine ultimo venne prorogato fino al 21 gennaio e il risultato è che ad oggi le giostre sono ancora lì.

Di certo la posizione non è la più congrua in quanto la stretta vicinanza agli edifici universitari crea un disagio acustico agli studenti che giornalmente popolano la cittadella universitaria. A questo si aggiunge la mancanza di rispetto mostrata verso coloro che da anni si battono affinché l’area fosse destinata ai parcheggi per gli studenti universitari che, giornalmente, sono costretti a fare i conti con gli insufficienti spazi dedicati alle autovetture.

L’area oltretutto era inclusa, come luogo destinato al parcheggio gratuito per gli studenti, nella scellerata convenzione stipulata dell’Università nel 2009 per l’attivazione del parcheggio a pagamento in Viale delle Scienze e tutt’ora, grazie alle pressioni fatte dalle rappresentanze studentesche, mai realizzata.

L’Unione degli Universitari chiede che venga fatta chiarezza sulla questione e che vengano affrettati i tempi di attribuzione di un’area riservata che non crei disagio alcuno a terzi».

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.