«Il rilancio degli investimenti fa vedere un barlume di luce in fondo al tunnel. È un’inversione di tendenza importante, perché dal 2008 al 2013 al Sud e in Sicilia gli investimenti sono crollati del 50%, portando ad una vera e propria desertificazione industriale. È ovvio che adesso occorrono delle politiche di sviluppo che assecondino questa tendenza e che sono mancate negli ultimi anni. C’è bisogno di una strategia complessiva che investa anche sulle risorse umane, investendo sui giovani per arrestare la loro “fuga”».

Così Fabio Mazzola, preside della Facoltà d’Ingegneria dell’Università degli Studi di Palermo, a proposito dell’aumento del PIL regionale dello 0,6 %, soprattutto alimentato dall’incremento degli investimenti (+1,1%) rispetto all’anno precedente.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.