Lo stage, o tirocinio formativo e di orientamento, è un periodo di formazione rivolto a studenti e specializzandi durante il percorso di studi. Lo scopo è semplice: realizzare momenti di alternanza fra studio e lavoro nell’ambito dei processi formativi dello studente e agevolare le scelte professionali dello stesso mediante la conoscenza di un mondo ancora sconosciuto.

L’esperienza dello stage costituisce insomma un’opportunità significativa per chi sta per concludere il proprio percorso di studio, una scelta ideale per favorire un contatto diretto con il mondo del lavoro e l’acquisizione di capacità specifiche.

Ma cosa bisogna fare per svolgere il tirocinio?

Semplice, innanzitutto tocca allo studente individuare l’ente ospitante tra quelli convenzionati con l’Università degli studi di Palermo, presenti nella banca dati di Ateneo, e la cui convenzione risulti valida per tutto il periodo di svolgimento del tirocinio.

Il passo successivo consiste nel presentare la domanda di ammissione al tirocinio presso la propria Facoltà, al Consiglio di Corso di studi. Domanda che dovrà contenere l’ente ospitante, nonché due alternative, le attività formative di proprio interesse, concordate con un docente della Facoltà (tutor universitario), e il nome del tutor universitario. Individuata l’azienda viene così predisposto il progetto formativo curriculare e viene ritirato il registro delle presenze.

Al termine del periodo, il tirocinante deve presentare, entro 30 giorni dalla data del suo completamento, al Consiglio di Corso di Studio, il progetto formativo e di orientamento, il registro di tirocinio controfirmato dal tutor aziendale e dal tutor universitario, la scheda di valutazione redatta dal tutor aziendale, la relazione finale sulle attività svolte e la scheda di valutazione (questionario) redatta a cura dello studente, relativa ai due tutor, ricevute in buste chiuse.

N.B. Nel caso in cui l’azienda volesse prorogare il termine finale dello stage indicato sul progetto formativo, dovrà inviare il modulo di richiesta proroga stampato su carta intestata dell’azienda ospitante compilato in triplice copia da allegare al precedente progetto formativo.

Nel caso l’azienda volesse Interrompere lo stage, di contro, dovrà inviare il modulo di interruzione direttamente alla segreteria di presidenza della Facoltà di appartenenza del tirocinante.

1 risposta

  1. Giorgia Gugliuzza

    Salve, il tutor aziendale deve necessariamente corrispondere con la figura professionale del proprio corso di laurea? Es. Io frequento educazione di comunità , il tutor aziendale deve per forza essere un educatore o pedagogista?

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.