Bastava pagare e nel piano di studi degli studenti di Economia e Commercio, Architettura e Ingegneria spuntavano esami mai sostenuti. È così che il pm Amelia Luise ha chiesto la condanna a dieci anni di reclusione per Paola Adriana Cardella, la segretaria della Facoltà di Economia accusata di avere caricato settantuno esami mai sostenuti a dieci studenti.

A smascherare la truffa sono stati gli agenti della sezione Reati contro la Pubblica Amministrazione della Squadra mobile.

Dei dieci studenti indagati, sei (Francesco Giaconia, Marilena Tusa, Francesco Pirrone, Davide Di Salvo, Giuseppe Lo Buono, Gioacchino Maria Di Franco) hanno chiesto di patteggiare con pene da sette mesi a due anni.

Francesco Mattina e Claudia Vitello hanno chiesto il rito abbreviato. Per il primo è stata chiesta la condanna a un anno, la seconda rischia, invece, la condanna a dieci mesi.

Ad essere indagata anche un’altra dipendente dell’Ateneo palermitano, Rosalba Volpicelli, per la quale è stato richiesto il rinvio a giudizio.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.