Sessantatré neolaureati – che si vanno ad aggiungere ad altri quarantanove – hanno cominciato un’esperienza di lavoro retribuita negli uffici dell’Università degli Studi di Palermo.

Affiancati da un tutor e sotto la responsabilità di Fabrizio Franceschini di Italia Lavoro, si occuperanno per sei mesi di internazionalizzazione, del settore legale, del comparto bibliotecario, della formazione a distanza.

Questo è il risultato del progetto Lavoro&Sviluppo4 di Italia Lavoro, promosso e finanziato dal ministero dello Sviluppo economico e dal ministero del Lavoro e svolto in collaborazione con l’Ateneo palermitano.

«È un’esperienza formativa – ha affermato il rettore Roberto Lagalla – orientata ad accrescere, in linea con le esigenze del mercato del lavoro, le competenze specifiche e il curriculum professionale. L’esperienza negli uffici dell’Ateneo sarà certamente per questi neo-laureati un primo cruciale approccio con il mondo del lavoro».

I laureati percepiranno 500 euro al mese se residenti entro 50 chilometri da Palermo e 1.200 euro se più lontani.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.