Si è conclusa con la vittoria della squadra “blu”, capitanata dalla prof. Laura Santoro, coordinatrice del corso di laurea in “management dello sport e delle attività motorie”, la quarta edizione dei Giochi Sportivi della Facoltà di Scienze Motorie dell’Università di Palermo.

Quattro giornate di sport e divertimento che hanno messo a confronto quasi quattrocento atleti divisi in dodici squadre di colore differente, ognuna capitanata da un docente della facoltà che naturalmente si è cimentato anch’esso in una delle discipline sportive.

Sono saliti sul 2° posto del podio i ragazzi della squadra dei “grigi”, capitanata dalla prof.ssa Patrizia Proia mentre il 3° posto se lo sono aggiudicato “i rossi” con a capo la prof.ssa Giulia Noera.

La particolare presenza dei docenti, come quella del prof. Antonio Palma, della prof.ssa Marianna Bellafiore, del prof. Antonino Bianco e del prof. Giuseppe Battaglia ha reso speciale le 4 giornate, permettendo di realizzare l’obiettivo prefissato dall’organizzazione nel creare un diretto confronto tra studenti e corpo docenti per migliorare il rapporto di coesione tra essi.

Giuseppe Turano, coordinatore RUN e rappresentante degli studenti è stato il vero “motore” dell’organizzazione di questa edizione, ben coordinato dal collega Leonardo Curreri. Le gare si sono svolte tutte nell’impianto del Cus Palermo.

Scopo principale dei “giochi” è stato quello di mettere a confronto le conoscenze maturate durante l’attività didattica, mediante la pratica sportiva e inoltre quello di rendere gli studenti partecipi in prima persona dell’importanza della figura del laureato in scienze motori.

Ad oggi la manifestazione “Giochi sportive di Scienze Motorie” si afferma come il più grande evento sportivo universitario, che ha tra l’altro richiamato sugli spalti gli spettatori che hanno tifato e riempito i campi e le tribune del Cus Palermo.

Ad aprire la manifestazione è stato il presidente della Scuola delle Scienze Giuridiche ed Economico Sociali, il prof. Giuseppe Liotta che, come ogni anno, è stato presente durante i tornei disputati su 4 giornate.

Gli sport individuali e di squadra, previsti all’interno del manifesto degli studi della Facoltà di Scienze Motorie, hanno avuto particolare attenzione dai partecipanti.

Notevole apprezzamento ha riscosso, inoltre, la gara di nuoto, svolta all’interno della piscina del C.U.S. Palermo. Le finaliste sono state premiate con le coppe donate dal Coni regionale, grazie al contributo del prof. Giovanni Caramazza.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.