Se l’anno prossimo andrai all’università ed entrerai a far parte del club degli studenti fuori sede, devi cercarti una stanza in affitto. Il primo passo però, spesso, è anche il più difficile e porta con sé stress e confusione. Non sai da dove cominciare, vero? Niente paura, tira un sospiro, siediti e leggi. La stanza perfetta – direte – è quasi un’utopia, ma se si cerca con calma e soprattutto con criterio, si può trovare un’ottima sistemazione.

Ma vediamo il vademecum a cui dovrebbe attenersi ogni studente fuori sede che si rispetti.

  • Il periodo migliore per cercare casa. Innanzitutto la prima regola d’oro è quella di iniziare la ricerca nei mesi estivi, tra luglio e agosto. Già, proprio così le case migliori vanno via come il pane. Chi non l’ha mai fatto spesso sottovaluta la difficoltà di trovare una stanza in affitto e quindi tende a temporeggiare e a iniziare la ricerca troppo tardi, salvo poi sentirsi rispondere «Mi spiace, è già stata affittata!». Datevi una mossa insomma.
  • La ricerca su internet. Dove controllare inizialmente gli annunci delle stanze in affitto? Su internet ovviamente! La macchina del web è una valigia illimitata di informazioni. Badate bene, però, imparate a raffinare le ricerche quando siete su un sito di annunci in maniera tale da evitare la perdita di tempo. Un accorgimento è quello d’inserire sempre il prezzo massimo: è inutile perdere del tempo a leggere annunci di case che non potete permettervi.
  • Case numerose o no? Considerate, quando visionate una stanza, anche quante persone vivono in quella casa. L’esperienza insegna che quando si è studenti, ma anche quando si lavora, è bene optare per case non troppo affollate. Diciamo che il numero ideale per una convivenza è di 3-4 persone. Optare sempre per case con contratto. L’evasione fiscale è un reato, ma nonostante questo vi sono ancora persone che affittano le stanze in nero e, sempre più spesso, chiedono la stessa cifra di coloro che affittano col contratto.
  • Molto spesso, inoltre, vogliono la garanzia che tu stia in quella casa per almeno un anno e se dici che non sei sicuro preferiscono non affittarti la stanza. Allora perché dare soldi a loro? Optate sempre per stanze con contratti d’affitto, anche perché i vostri genitori possono scaricare i soldi spesi per voi, anche quelli degli affitti.
  • Chiedete queste informazioni al padrone di casa.

Ricordatevi sempre di chiedere:

  1. se nell’affitto c’è qualche bolletta inclusa.
  2. se c’è la caldaia o lo scaldabagno.
  3. quante caparre sono richieste.

Occhi aperti, attenti alle fregature: a volte negli annunci mettono un prezzo inferiore rispetto a quello che è realmente o meglio, quando vedono tante persone interessate alzano il prezzo! Se capita questo sappiate mediare e trattare e non fatevi prendere in giro.

Bloccare subito la stanza: se avete la fortuna di vedere la stanza dei vostri sogni non temporeggiate e bloccatela subito. Rimandando, rischiereste di non trovarla più. Buona ricerca.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.