Sabato 31 maggio, al Policlinico Universitario Paolo Giaccone di Palermo, ci sarà l’Open day sulla Sclerosi multipla, iniziativa promossa da O.N.Da, l’Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna, con il patrocinio dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla (AISM), rivolta alle donne che soffrono di questa malattia, tipicamente declinata al femminile (rapporto di incidenza donna-uomo 2:1).

Si tratta, infatti, di una grave malattia cronica del sistema nervoso centrale con un impatto molto pesante sulla qualità di vita delle pazienti e dei familiari che prestano loro assistenza, in considerazione della giovane età di incidenza, dell’imprevedibilità del decorso clinico e dell’evoluzione progressivamente invalidante. Colpisce i giovani tra i 20 e i 40 anni e le donne, nel pieno della loro vita. Le persone con SM sono 72 mila in Italia e 2,5 – 3 milioni nel resto del mondo. Il suo costo sociale è considerevole, pari a 2,7 miliardi di euro l’anno solo nel nostro Paese.

Durante la giornata, in oltre 100 ospedali, gran parte dei quali premiati con i Bollini Rosa per la loro attenzione alla salute femminile, sarà possibile usufruire di servizi clinici, di consulenza e d’informazione, offerti anche grazie alla collaborazione attiva di molte sezioni AISM presenti sul territorio nazionale. Obiettivo dell’iniziativa è offrire alle donne con sclerosi multipla e ai loro caregiver un piccolo ma concreto aiuto nella gestione di questa difficile malattia.

Contattato da Younipa.it, il professore Giuseppe Salemi, responsabile del Centro per la diagnosi e il trattamento della Sclerosi Multipla e delle malattie demielinizzanti, dell’unità operativa di Neurologia e Neurofisiopatologia, ha spiegato che l’iniziativa ha lo scopo di «facilitare l’accesso alle strutture sanitarie di donne con la Sclerosi Multipla in maniera tale che usufruiscano di vari servizi di consulenza. Abbiamo accolto con favore l’invito dell’Aism, che ogni anno organizza una settimana dedicata alla malattia, così da contribuire attivamente alla divulgazione di informazioni».

«Grazie alla giornata di sabato, molte donne potranno accedere alle prestazioni offerte ma s’invita a prenotare anzitempo, chiamando il numero 333.2190278, così da potere organizzare al meglio l’Open Day», ha tenuto a precisare il professore.

Le donne, infatti, dalle 9:00 alle 14:00 del 31 maggio, presso i locali di via La Logga 1, potranno ricevere gratuitamente fino a un massimo di 20 visite neurologiche, 6 valutazioni psicologiche, 5 valutazioni fisioterapiche, 4 valutazioni urologiche e 4 valutazioni ginecologiche.

Rispetto alle giornate normali – ha, infine, spiegato il professore Salemi – «le pazienti attenderanno meno tempo anche se, bisogna precisare, di norma non c’è affatto lunghissima attesa dal momento della prenotazione delle visite e delle consulenze (tra i venti e i trenta giorni), considerando altresì che l’ambulatorio è aperto ogni giorno».

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.