Intesa Universaria contro il Commissario ad acta dell’Ersu, Giuseppe Castiglia.

In una nota inviata a blog@younipa.it, infatti, l’associazione universitaria afferma che «il Dott. Filippo Castiglia con provvedimento n° 19/Gab del 05/05/2014 è stato nominato Commissario ad acta presso l’Ersu di Palermo, al fine di provvedere a tutti gli adempimenti indifferibili ed urgenti afferenti l’attività dell’Ersu di Palermo».

«Tra le attività dell’Ersu – prosegue Intesa Universitaria – vi è certamente quello di garantire, tutelare e difendere il “diritto allo studio”. Ci chiediamo come possa quest’azione essere forte e determinata se, come si sta verificando in queste settimane, si sta pensando al nuovo bando e gli interessi e i diritti di tutti gli studenti non sono rappresentati da nessun studente? Come è possibile che il sig. Commissario non sia interessato a chiedere agli studenti le loro impressioni e le loro esigenze? Cosa, peraltro, che dovrebbe l’ordinaria normalità, essendo nell’Ersu presente la rappresentanza dalla componente studentesca. Anche in questo caso non convocata e non ascoltata. Ci chiediamo come sia possibile che  l’assessore Scilabra, che tanto ha un passato da rappresentante e che si è dimostrata disponibile addirittura a far partecipare la componente studentesca nella stesura di una nuova legge sul diritto alla studio, nomini un Commissario che non sia disposto ad ascoltare gli studenti?».

«Forse questa condizione – conclude l’associazione – è il risultato di quegli eventi che tanto stiamo criticando. L’Ersu non può e non deve rimanere senza rappresentanza. La nomina di commissari pro-tempore porta ad una sola inevitabile e fatale conclusione: Chi è messo in un posto solo per poco tempo non ha il coraggio di compiere scelte indirizzate a migliorare le cose. Forse per questo il dott. Castiglia non cerca il dialogo con gli studenti. Il Commissario risponde forse solo a coloro che gli hanno messo una poltrona su cui sedersi? E se così deve essere che almeno questo poltrona sia preso l’amministrazione dell’Ersu in modo che “viva” la situazione! Quello che possiamo assicuravi e che mai allenteremo la tensione su un problema così grande. Non possiamo far altro che augurarci la Commissione Parlamentare competente proceda, nella maniera più diretta possibile alla conferma del dott. Alberto Firenze alla presidenza dell’ERSU così come indicato dall’assessore Scilabra e dal Presidente della Regione. Dobbiamo sperare che non inizi le beghe e i giochetti di bassa politica a cui tristemente la nostra classe dirigente ci ha abituato».

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.