Due giorni di laboratori e seminari per conoscere il fiume Oreto e la sua valle per tutelarne la biodiversità. Si svolgerà oggi, venerdì 27 e domani, sabato 28 giugno, presso l’ecomuseo urbano Mare Memoria Viva, presso l’ex Deposito Locomotive Sant’Erasmo, a Palermo, un convegno per illustrare un progetto che il Wwf Palermo sta portando avanti ormai da diversi mesi.

Un’iniziativa patrocinata dalla Regione siciliana, dall’Università degli Studi di Palermo e dai tre comuni di Palermo, Altofonte e Monreale . “Conosciamo l’Oreto e la sua valle”, il titolo del convegno, che ha come obiettivo – come si legge su Siciliainformazioni – quello di accendere i riflettori sulle criticità che affliggono il bacino oreteo e per sensibilizzare le istituzioni alla programmazione di seri interventi di tutela, fino all’istituzione di un parco della valle dell’Oreto.

A prendere parte all’incontro del 27 giugno, previsto dalle 9:30 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 18:30, oltre ai volontari del Wwf, esperti naturalisti, architetti, ingegneri e docenti: una tavola rotonda interdisciplinare per discutere del ricco ecosistema del bacino idrografico del fiume Oreto e delle urgenze ambientali presenti nel territorio. Dopo i saluti del presidente del Wwf Palermo, Pietro Ciulla, prenderanno la parola: Maria Luisa Marchetta, Giuseppe Casamento, Cipriano Di Maggio, Silvano Riggio e Carmelo Nasello. Nel corso della sessione pomeridiana, invece, interverranno: Lorenzo Gianguzzi, Davide Bonaviri, Giovanni Giannone, Maria Antonietta Spadaro, Raffaele Savarese, Piero Todaro, Giuseppe Barbera, Giuseppe Castellese e Carlo Pezzino Rao.

Nella giornata di sabato 28 giugno, dalle 9:30 alle 13:00, seguirà quindi il dibattito “Quali forme di tutela per il bacino dell’Oreto” a cui sono stati invitati a partecipare diversi esponenti delle istituzioni. Previsti gli interventi dell’assessore al Territorio e Ambiente della Regione Siciliana, Mariarita Sgarlata, del presidente della commissione Ambiente all’Assemblea Regionale Siciliana, Giampiero Trizzino e dell’assessore al Verde del Comune di Palermo, Francesco Maria Raimondo.

Prenderanno parte al dibattito anche Giuseppe Castellese, assessore Parchi e Verde Pubblico del Comune di Altofonte e un delegato in rappresentanza del Comune di Monreale. Sono stati invitati a partecipare, inoltre, il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, il rettore dell’Università degli Studi di Palermo, Roberto Lagalla, Piero Capizzi, sindaco di Monreale, Antonino Di Matteo, sindaco di Altofonte, nonché i presidenti delle circoscrizioni comunali Seconda, Terza e Quarta, Antonio Tomaselli, Antonino Santangelo e Silvio Moncada.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.