Finita la maturità è il momento delle decisioni.

Così migliaia di studenti, sollevati dalla faticosa prova, si apprestano ad un ultimo sforzo di concentrazione per la scelta dell’indirizzo di studi che caratterizzerà il loro avvenire. C’è chi ha già le idee chiare e chi è l’eterno indeciso.

Come scegliere allora la facoltà giusta dopo la scuola superiore?

L’Università degli Studi Niccolò Cusano ha realizzato UniTest, test interattivo pensato per i social media – Facebook in primis – che attraverso una serie di domande offre l’opportunità di scoprire la propria predisposizione accademica.

L’intento del test è quello di dare elementi in più a chi si accinge ad una scelta decisiva per il proprio futuro, parlando il linguaggio più familiare ai neodiplomati, quello dei social media che aggiunge un elemento virale anche alle scelte più importanti.

Ma chi sono i diplomati del 2014? Quest’anno 459.474 ragazzi hanno frequentato l’ultimo anno delle scuole superiori, di cui 52.764 iscritti al liceo classico, 111.793 allo scientifico, mentre i restanti si dividono tra linguistico, pedagogico, istituto tecnico, professionale e artistico. Di questi circa il 30% sceglierà di andare avanti nel percorso di studi. Durante la primavera 90mila ragazzi hanno già sostenuto le ultime prove di accesso alle facoltà a numero chiuso, con particolare rilevanza degli aspiranti medici, 69.603 sul totale degli iscritti ai test, contro un calo di richieste per il test di Architettura (-32% rispetto al 2013).

In Italia attualmente i corsi di laurea più gettonati, dopo la scuola superiore, sono Economia con 234.847 iscritti, Ingegneria con 225.619 iscritti e Giurisprudenza con 213.267 iscritti; inoltre questi 3 corsi si confermano primi in classifica nell’offrire sbocchi immediati e tendenti ad un lavoro stabile nel lungo periodo: Ingegneria al 64% dei laureati, Economia al 57% e Giurisprudenza al 51%.

«Nonostante un panorama di scetticismo nei confronti dell’istruzione universitaria dovuto alla crisi – commentano gli esperti di UniCusano – sono ancora in tanti a credere nell’investimento formativo per aumentare le opportunità occupazionali. Tuttavia per raggiungere il traguardo della laurea è necessario scegliere il percorso più adatto alle proprie aspirazioni, per questo abbiamo elaborato UniTest, un test che, parlando il linguaggio dei social media, molto familiare agli studenti che hanno appena terminato la scuola superiore, riesce a suggerire le aree di studio più vicine ai propri interessi ed attitudini».

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.