La sezione di Palermo dell’Aeit – Associazione Italiana di Elettrotecnica, Elettronica, Automazione, Informatica e Telecomunicazioni, – ha premiato i quattro migliori laureati magistrali in Ingegneria elettrica, Ingegneria elettronica, Ingegneria informatica, Ingegneria delle telecomunicazioni che hanno conseguito il titolo nel periodo luglio 2013 – luglio 2014. La borsa di studio comprendeva anche l’iscrizione gratuita per un anno all’AEIT.

I premi sono stati consegnati durante la proclamazione dei laureati della sessione di luglio. Erano presenti il Presidente della scuola Politecnica Fabrizio Micari, il Presidente ed il tesoriere della sezione Aeit Filippo Sorbello e Antonio Gentile ed i Professori componenti la Commissione di laurea.

I quattro premiati hanno tutti una eccezionale carriera negli studi ed hanno sviluppato tesi innovative e di altissimo livello. L’ing. Elettrico Giuseppe Paternò ha studiato i flussi di potenza e l’impatto della produzione da fonti rinnovabili della rete elettrica siciliana anche alla luce del collegamento elettrico Sicilia – Malta quasi completato. L’ing. Elettronico Antonio Benfante ha messo a punto tecnologie costruttive innovative ed a basso costo per i sensori delle alte energie: raggi X. L’ing. Informatico Pierluca Ferraro ha studiato possibili applicazioni al settore turistico del web semantico, adatto all’interrogazione e l’interpretazione, utilizzando tecnologie che consentono l’interoperabilità con le altre applicazioni dello stesso settore. L’ing. delle telecomunicazioni Marzia Cardinale ha affrontato il tema delle comunicazioni ottiche nello spazio libero ottenendo notevoli risultati sperimentali.

Le ricerche, svolte in autonomia, hanno aperto una duratura collaborazione con l’Università Northumbria di Newcastle. L’Aeit è la più antica Associazione scientifica italiana ed una delle più antiche del mondo: è nata nel 1897 per opera di Galileo Ferraris e di Giuseppe Colombo; la Sezione di Palermo è nata subito dopo nel 1899.

L’Associazione promuove lo studio delle scienze e delle tecnologie elettriche, elettroniche, dell’automazione, dell’informatica e delle telecomunicazioni ed i rapporti istituzionali con le Università. Ha inoltre interesse a stimolare i Giovani inseriti nei settori indicati, da qui l’iniziativa della sezione di Palermo che avrà periodicità annuale.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.