Anche in India qualcosa si sta muovendo sul fronte della tolleranza e del rispetto degli orientamenti sessuali.

L’Università di Nuova Delhi, infatti, da quest’anno dà la possibilità agli studenti di scegliere l’opzione “terzo sesso” nei moduli di iscrizione ai corsi di master e dottorato.

Ciò grazie ad una sentenza della Corte suprema indiana dell’aprile scorso, ai sensi della quale è stato riconosciuto ufficialmente per tutte le pratiche civili e amministrative lo status di “transgender”.

Anche a Unipa, come scritto in questo post del giugno del 2013, gli studenti transessuali possono avere un nuovo libretto e seguire i corsi con un “alias”.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.