Dall’Università degli Studi di Palermo alle vie londinesi.

C’è un po’ di Sicilia nella “Fashion Week” di quest’anno presso la capitale britannica: è arrivata, infatti, PopPling, una nuova piattaforma capace di rendere coinvolgenti e divertenti sia le serate nei locali che gli eventi aziendali.

Questo nuovo prodotto, interamente pensato e realizzato in Sicilia da Qwince (nuovo brand internazionale e casa madre di Secur project, azienda nata a Palermo all’interno dell’incubatore di impresa ARCA), è un’app che permette di condividere fotografie e commenti in tempo reale durante l’evento, distribuendole sui social network, ma soprattutto di proiettarle in tempo reale su dei maxi schermi e sul sito web dell’evento o dell’azienda.

PopPling permette, inoltre, di creare delle sfide durante l’evento per far giocare i partecipanti. Insomma, una soluzione che cavalca la moda dei selfie e lo spirito “social” che ormai sta dietro ogni occasione pubblica o privata.

PopPling è già stato utilizzato, in anteprima, da un’importante casa farmaceutica a Roma, durante i cinque giorni di meeting annuale con tutti i dipendenti (circa 1000 partecipanti).

«Non abbiamo certo dimenticato la nostra terra, però – dice Agostino Buono, ideatore e responsabile tecnico dell’azienda, sabato 6 ci sarà un evento di presentazione a Casa Cuba, dove ci auguriamo di avere almeno un migliaio di persone».

Lunedì 8, invece, PopPling sbarcherà a Londra dove sarà l’app social di un evento creato da una associazione di beneficenza legata al Commonwealth.

Splendours of the Commonwealth è uno degli eventi di apertura più esclusivi della Fashion Week di quest’anno. PopPling sarà lì a riprendere le star presenti.

«È un’importante vetrina per noi poiché saranno presenti alcune tra le più grosse aziende e personalità inglesi – dice Gianmarco Troia, uno dei soci fondatori di Securproject.it e Qwince -, Tutto ciò si inquadra perfettamente nella strategia di apertura del mercato internazionale che ci ha portato da una semplice scrivania all’Università di Palermo fino a creare Qwince, il nostro polo commerciale europeo a Londra».

Qwince, che è stata presentata recentemente al Tech Invest 2014 di Londra, è stata considerata una delle 25 aziende inglesi più interessanti dell’anno.

2 Risposte

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.