Il lavoro portato avanti in Via Altofonte continua a produrre risultati eccellenti per l’Atletica Leggera palermitana e siciliana. La formazione Allievi Cus Palermo, infatti, in quel di Grosseto ha vinto la Finale B (gruppo Tirreno) dei Campionati Italiani di Società Allievi.

Immensa soddisfazione per la società di Via Altofonte, in primis per un successo ottenuto grazie al vivaio. Segno molto positivo, che fa ben sperare per il futuro, con talenti che già oggi riescono a dare spettacolo in giro per l’Italia.

Con 148 punti il Cus Palermo stacca tutti e conquista il primo posto assoluto, con 4 lunghezze di vantaggio sulla Toscana Atletica seconda e 8 sull’Atletica Piombino, terza a quota 140.

La formazione palermitana è riuscita a chiudere in testa grazie all’altissimo numero di piazzamenti entro le prime cinque posizioni, quasi in tutte le gare andate in scena sulla pista dello Stadio Olimpico Zecchini. In tal modo, coprendo in modo omogeneo tutte le prove e le diverse specialità, il Cus ha portato a casa più punti di tutti.

Grande soddisfazione espressa in primis da Gaspare Polizzi, Presidente Fidal Sicilia e Membro del Consiglio Direttivo Cus Palermo. «Siamo andati molto bene, con una squadra che ha dimostrato in pista di essere già adesso da serie A. Non ci siamo riusciti a causa di un inroftunio di un nostro saltatore, ma con i risultati il livello di questi ragazzi è stato evidente». Una soddisfazione ancor più grande si guardiamo l’età degli atleti scesi in pista a Grosseto. «È il risultato del nostro vivaio. Misure e tempi che fanno ben sperare per il futuro».

Con questo successo la formazione Allievi Cus Palermo conferma ampiamente la propria posizione nella Top 15 italiana, essendosi classificata al primo posto della seconda divisione, subito dopo le prime 12 società che hanno partecipato alle finali A Oro. Massima divisione nella quale gli Allievi del Cus Palermo hanno dimostrato di poterci stare. E in prospettiva futura non poteva esserci notizia migliore.

1 risposta

  1. marco

    marco aldrigo Ukraine atletica leggera
    medaglie colona treni velocita marco aldrigo
    io vado corre

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.