L’Università degli Studi di Palermo ha deciso – a seguito delle difficoltà avvertite dagli studenti nei giorni scorsi per la presentazione per cartaceo, di convocare i rimanenti studenti che devono ritirare il loro libretto universitario, assegnando loro una data precisa per la consegna dei documenti e l’erogazione del libretto universitario.

I convocati, presenti in questo elenco, dovranno presentarsi presso la Segreteria Studenti, Edificio 3 di Viale delle Scienze, con la documentazione cartacea di immatricolazione 2014/2015.

Come ricorda il sito di Studenti Universitari, qualora si fosse già consegnato in segreteria il cartaceo, è necessario ristampare ulteriormente la domanda e consegnare una seconda copia debitamente firmata, scrivendo a penna la dicitura “COPIA”.

2 Risposte

  1. Dariusz Sendula

    BRAVISSIMI!!! Anche come esempio da seguire per tutte le altre universita’ italiane! Il libretto universitario cartaceo deve essere mantenuto (o ripristinato) da altri atenei! Non solo per il suo valore storico-tradizionale (e spesso affettivo), ma soprattutto come una sicura precauzione di fronte a sempre piu’ frequenti aggressioni contro sistemi informatici di tutte le universita’. Ne parla chiaramente il Report CLUSIT per il 2014 e le numerose pubblicazioni, anche sulla stampa. Ma chi fra gli Amministratori e i responsabili per il funzionamento e la manutenzione dei server legge simili pubblicazioni? Ora, speriamo, che anche il Senato e il C.d’A. dell’Universita’ di Genova si svegli e ritorna sui suoi passi. Il sistema informatico dell’Ateneo Genovese subisce i cyber attack e gli studenti si lamentano che non riescono visualizzare il proprio ‘status’ e nemmeno iscriversi agli esami nella sessione estiva.

    Rispondi
  2. Dariusz Sendula

    Spero veramente di poter leggere anche altri commenti e voci dia parte sia di docenti che studenti, a favore del ripristino del tradizionale libretto cartaceo. Come uno dei docenti dell’Universita’ di Genova non voglio piu’ sentire lamentele dei miei studenti per il fatto che alcuni esami, registrati elettronicamente un anno fa, con la verifica per la domanda-Erasmus risultano risucchiati dalla… “nuvola elettronica”!

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.