Il presidente dell’Ersu, Alberto Firenze, con proprio provvedimento, ha decretato di considerare temporaneamente “fuori sede” gli studenti idonei di borsa di studio per l’anno accademico 2014/2015, riconosciuti pendolari, solo ai fini del servizio di ristorazione, richiedenti di fruire del servizio mensa dal 6 novembre 2014 al 15 gennaio 2015.

Per questa categoria di studenti il prezzo del pasto sarà il seguente:

  • per gli studenti di primo anno, euro 1,50 a pasto;
  • per gli studenti di secondo anno e successivi, due pasti gratuiti giornalieri.

«Con questo provvedimento – dichiara Alberto Firenze – abbiamo, fra l’altro, voluto superare il disagio che si può determinare a discapito degli studenti bisognosi e meritevoli in considerazione che lo status di “fuori sede” è attribuito allo studente dopo la presentazione della dichiarazione di locazione (che può avvenire entro il 10 gennaio 2015), e in considerazione anche della circostanza che molti studenti idonei di borsa di studio non sono ancora in possesso di un regolare contratto di locazione o non hanno ancora effettuato l’accettazione del posto letto e che – per le norme del bando – sono attualmente considerati studenti pendolari».

L’ente sta anche provvedendo a definire un primo elenco di assegnatari di benefici (borse di studio) nelle more che Stato e Regione definiscano l’iter di accreditamento delle risorse finanziarie dovute.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.