Attestazioni di stima e complimenti per l’attività svolta nel settore della didattica e della formazione degli studenti cinesi. Destinataria la Scuola di Lingua italiana per Stranieri dell’Università di Palermo. L’importante presa di posizione arriva dal console generale d’Italia a Chongqing (Cina) Sergio Maffettone. Il diplomatico italiano in una lettera indirizzata alla direttrice della Scuola Mari D’Agostino sottolinea «lo straordinario entusiasmo che trasmettete ai giovani che vengono a studiare da voi, si tratta di una fucina di giovani cinesi italofoni che rappresenta una straordinaria ricchezza per il nostro Paese».

Nella lettera di Maffettone si evidenzia l’insostituibile ruolo svolto ormai con costanza dall’accordo per la mobilità di studenti e docenti tra l’Università di Palermo e la Sichuan International Studies University SISU) di Chongqing, accordo che ha nella Scuola di Lingua italiana per Stranieri e nel corso di italiano della SISU i motori fondamentali.

La presa di posizione di Maffettone arriva a conclusione di un periodo molto intenso di attività svolte a Palermo e a Chongqing sul filo della collaborazione internazionale tra i due poli universitari.

Il 21 ottobre a Palermo i dodici studenti della università SISU in residenza di studio hanno presentato le loro traduzioni in cinese di testi degli scrittori Viola Di Grado, Francesco Maino, Evelina Santangelo, sotto gli sguardi attenti e partecipi di quest’ultimi. A seguirli in videoconferenza da Chongqing i loro colleghi e docenti dell’università SISU e da Palermo, nell’aula magna del complesso universitario di Sant’Antonino, oltre ad un gremitissimo parterr di pubblico, la docente della SISU Chen Ying, in questo semestre lettrice di cinese presso UniPa, che ha supervisionato le traduzioni.

A Chongqing, nell’ambito della due giorni del 14 e 15 novembre promossa dal consolato generale d’Italia e dedicata alla cultura italiana, gli studenti della Università SISU, alcuni dei quali già in residenza di studio a Palermo, per volontà del console Maffettone sono stati i protagonisti di un pomeriggio di cultura, musica e poesia. Seguiti e coordinati da Yang Lin, responsabile del corso di italiano alla SISU e da Giuseppe Paternostro, ricercatore UniPa di linguistica italiana e in questo semestre visiting professor alla SISU, hanno cantato e declamato alcuni tra i più significativi testi della tradizione culturale e letteraria italiana.

Intanto, è stato pubblicato il nuovo bando per la mobilità di studenti UniPa che vogliono studiare nel prossimo semestre la lingua cinese presso la Università SISU, con importanti novità: dieci borse di studio di 800 euro ciascuna e la possibilità di ottenere rimborsi spese.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.