«Questo concorso che abbiamo concordato con l’Ersu prende spunto da una pratica tornata molto di moda in questi ultimi anni ovvero lo storytelling».

Così Gianfranco Marrone, delegato del Rettore alla Comunicazione, ha spiegato il concorso Racconti da Unipa, presentato ieri nell’ambito del cartellone di eventi di Natale dell’Università degli Studi di Palermo.

«Così abbiamo voluto coinvolgere gli studenti nel raccontarsi all’interno dell’Università, attraverso tre supporti la parola scritta, la fotografia ed il video. – continua Marrone – Il nostro obiettivo è quello di radicare l’Ateneo nel territorio».

Soddisfatto della collaborazione con l’Università nella realizzazione di queste iniziative Alberto Firenze, da due mesi neo presidente dell’Ersu,«ho voluto raccogliere l’invito dell’Università perché il nostro obiettivo è fare community e coinvolgere gli studenti affinché vivano pienamente la cittadella universitaria».

Il concorso Racconti da Unipa che sarà scaricabile sul sito di Unipa nell’albo ufficiale di Ateneo è aperto agli studenti regolarmente iscritti.

I due studenti che si classificheranno primi nelle sezioni “fotografie” e “testi” vinceranno l’esonero dalle tasse universitarie per tutta la durata del loro percorso universitario compresa la laurea magistrale (l’esonero sarà valido a partire dall’anno accademico successivo a quello in cui lo studente risulta iscritto al momento dell’assegnazione del premio). Il premio Ersu verrà attribuito al vincitore della sezione di concorso dedicata ai video e consisterà nella possibilità di usufruire di un pasto gratuito al giorno, per un anno, in una delle mense universitarie gestite dall’Ente.

Il concorso – qui il bando – intende offrire visibilità all’Ateneo e all’Ersu evidenziandone le attività istituzionali e scientifiche, i servizi e i benefici messi a disposizione degli studenti meritevoli e bisognosi, nonché i valori e le passioni che animano coloro che vivono la realtà universitaria promuovendo la community dell’ateneo palermitano attraverso brevi filmati, foto o elaborati scritti che valorizzino l’Ateneo palermitano

Il Concorso è articolato in tre sezioni video, foto e testi con tre rispettivi premi da assegnare al vincitore di ciascuna sezione; gli studenti che intendono partecipare dovranno raccontare la vita in Ateneo e nelle strutture abitative e dei servizi a loro disposizione attraverso immagini, filmati o elaborati scritti, catturando la quotidianità dell’Ateneo con l’uso di dispositivi video, foto o testi verbali.

Le foto ammesse al concorso (max 5) possono essere a colori o in bianco e nero, esclusivamente in formato digitale e avere una dimensione minima di 5 Mb ed una qualità di risoluzione di 300 DPI; gli elaborati scritti dovranno essere composti massimo di 5000 battute (spazi inclusi); i video dovranno avere invece una durata massima di 2 minuti e potranno essere girati con videocamera, smartphone, tablet o qualsiasi altra apparecchiatura che consenta un’elaborazione digitale del materiale pervenuto e dovrà contenere immagini capaci di rappresentare l’Ateneo di Palermo e i luoghi Ersu, attraverso storie che raccontano la vita universitaria e/o i luoghi d’ateneo vissuti dagli studenti (es.: campus Viale delle Scienze, via Maqueda, via Archirafi, poli decentrati, mense universitarie, alloggi, biblioteche, ecc.).

Indistintamente tutti i prodotti presentati devono rigorosamente essere inediti. I criteri di selezione seguiranno una valutazione di originalità e creatività, oltre al valore estetico e all’aderenza alle finalità del concorso.

Le candidature dovranno essere inviate entro il giorno 2 Febbraio 2015 alle ore 13.00 all’indirizzo mail raccontidaunipa@unipa.it corredate di fotocopia di un valido documento di identità e file o elaborato scritto. Il bando integrale del concorso sarà disponibile nell’Albo ufficiale di Ateneo sul sito Unipa.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.